Mappa: La città delle donne

La città delle Donne in una mappa collaborativa.
Si terrà il 24 novembre a Roma la manifestazione nazionale organizzata da "Non una di meno" contro la violenza maschile sulle donne e contro di Disegno di legge Pillon.
In occasione di questa importante mobilitazione stamperemo e distribuiremo in tutta la città una mappa che porterà alla luce il volto femminista di Roma: luoghi, spazi, strutture in cui le donne sono libere di autodeterminarsi e solidarizzare al di fuori delle strutture sociali e dei codici culturali che le impongono il potere e la violenza maschili.

Copyright e altri steccati - Fonte foto: https://unsplash.com/photos/bBavss4ZQcA

Ieri, 12 settembre 2018, è stata votata la direttiva Ue sul copyright, presentata come una chiave di volta per arginare lo strapotere delle grandi piattaforme a favore dei produttori di contenuti e della qualità di questi ultimi. Secondo molti si tratta invece di una normativa liberticida che minaccia l’accesso alla conoscenza rendendo il web ancora più povero di contenuti e dominato dalle logiche del profitto.

Closed fontanelle. I nasoni a secco

di ReTer
Le due mappe che salveranno Roma: 4 km di strada ferrata e 60 km di ciclovia.
Non è difficile capire l'enorme potenzialità del completamento della cintura ferroviaria, se poi la cintura si collegasse all'attuazione del Grab (il Grande raccordo anulare delle bici), il sistema del doppio anello avrebbe impatti socioeconomici e ambientali incalcolabili.

di Stefano Simoncini
Roma Capitale. Beni immobiliari indisponibili. I giudici contabili stanno investendo l’amministrazione capitolina con un treno di istruttorie (a oggi 230) e citazioni in giudizio per danno erariale (ne partono a breve 70) la cui destinazione finale è lo svuotamento dagli "inquilini" di tutti gli immobili "indisponibili" in concessione.
(da "il manifesto" del 15 e 22 gennaio 2017)

di Stefano Simoncini
Con il GeoWeb aumentano esponenzialmente le possibilità di registrare la complessità del reale, attraverso una cartografia che dagli aspetti metrici si apre al movimento, al tempo, alle trasformazioni, alle pratiche, persino alle emozioni.

di Felice Zingarelli aka FelynX
Oggi, grazie alle tecnologie mobili e collaborative, mappa e territorio si avvicinano sempre più e si integrano. La Pubblica Amministrazione, ma anche le imprese e i cittadini tutti, hanno una nuova opportunità, grazie al progetto OpenStreetMap.